DA POLSO DI SOVERIA MANNELLI LUNGO UN TRATTO DEL VECCHIO SENTIERO PER CASE GESONTE E CASE STAGLIO - Marketing e Turismo Reventino

DA POLSO DI SOVERIA MANNELLI LUNGO UN TRATTO DEL VECCHIO SENTIERO PER CASE GESONTE E CASE STAGLIO

 

Comuni: Soveria Mannelli.

Carte I.G.M. 1:50.000: Soveria Mannelli.

Difficoltà: T.

Altitudini: min m 730, max m 790.

Dislivelli (solo andata): m 60 in salita.

Tempi (solo andata): h. 0,30.

Acqua potabile: rifornirsi ai paesi.

Segnaletica: rari bolli di vernice rossa.

Ultima verifica: gennaio 2008.


Chiarimenti toponomastici: “Polso” designa una piccola e panorami­ca altura con un antico caseggiato, oggi restaurato e adibito ad agritu­rismo, che domina l’alta Valle del Fiume Amato laddove essa prende il nome di Galice di Stocco (“galice” significa, per l’appunto, ramo di fiume, canale, zona acquitrinosa, mentre Stocco è il nome di una fa­miglia nobiliare della zona). “Polso” è di difficile decifrazione. Ricor­da immediatamente il più noto toponimo di “Polsi” in Aspromonte, per il quale, tra le tante etimologie, si è segnalata quella che derive­rebbe dal greco e significherebbe “nel gelo”. “Gesonte” è di difficile decifrazione. “Staglio” è un toponimo diffuso in zona, con il quale si indicava il fitto di un podere.


Note: facile passeggiata lungo un vecchio sentiero che da Galice di Stocco valicava la bassa dorsale montuosa che divide il bacino dell’A­mato da quello del Corace, passava accanto a Case Gesonte e Case Sta­glio e portava verso Carlopoli.


Località di partenza: da Soveria Mannelli prendere la strada per Car­lopoli. Subito dopo l’abitato piegare a destra seguendo le indicazioni dell’Agriturismo “La Rosa nel Bicchiere”. Si passa dinanzi alla sede della Comunità Montana e nella zona industriale. Raggiunto l’incrocio principale (sulla destra vi è un ipermercato), proseguire dritto, trala­sciando la deviazione a destra che va verso Decollatura. Si passa da­vanti all’ingresso dell’agriturismo (sulla sinistra). Dopo appena cento metri si scorge un sentiero fangoso che sale diagonalmente alla sinistra della strada. Lasciare l’auto.
Percorso: imboccare il sentiero (segnalato con una freccia di vernice rossa) che sale diagonalmente tra campi coltivati e macchie di alberi, elevandosi gradualmente in bella vista sull’alta Valle dell’Amato. In breve, si giunge su un’altra strada asfaltata tra Case Staglio e Case Ge­sonte che prosegue per congiungersi alla provinciale per Carlopoli. Proprio nel punto in cui il sentiero incrocia la strada, girare a sinistra, prendendo l’altro sentiero che prosegue in leggera discesa al di sopra dei campi in declivio che sovrastavano la prima parte del sentiero. In lontananza è ben visibile l’abitato di Soveria Mannelli.


Collegamenti e varianti: si può proseguire il percorso a piacimento ma è consigliabile ritornare indietro lungo il sentiero già percorso piutto­sto che effettuare un anello che implica anche un lungo tratto su stra­da asfaltata.


Possibilità di altre pratiche sportive: nessuna.

Itinerario tratto da Il Parco del Reventino di Francesco Bevilacqua