Miglierina - Marketing e Turismo Reventino

Descrizione

Piccolo centro collinare, di antiche origini, ubicato su un promontorio a circa 550 metri sul livello del mare a destra del fiume amato. Confina con i comuni di Amato, Marcellinara, San Pietro Apostolo e Tiriolo. 

Gli abitanti risiedono nel centro storico e nelle case sparse lungo il crinale della collina, da dove si possono ammirare magnifici scorci panoramici sui due mari: Jonio e Tirreno, in corrispondenza dell'istmo di Marcellinara.

Il territorio è ricco di ulivi e querce nella parte collinare. Man mano che si sale verso la montagna e si procede verso il monte Portella a 1.039 metri sul livello del mare si incontrano boschi di castagni, faggi, ontani e cerri oltre ad una sorgente d’acqua oligo-minerale, un cerreto secolare ed un’area attrezzata a pic-nic.

La vista panoramica è una delle più spettacolari perché, soprattutto nelle giornate estive, sono visibili lo Stromboli e tutte le isole Eolie.

Lungo le sponde del fiume Amato sono visibili ruderi di antichi mulini. Caratteristico il mulino Bruni, dal nome del proprietario, risalente ai primi anni del 1800, che è stato ristrutturato a testimonianza dell’antica tradizione della macina del grano. Nei pressi del mulino è stata realizzata un'area attrezzata per pic-nic.

Nel centro storico si possono ammirare la Chiesa del SS. Rosario un tempo intitolata a S. Maria del Principio, la Chiesa parrocchiale di Santa Lucia, Palazzo Barberio, Casa Arcuri, Casa Marsico.

Questi edifici e in tanti altri nei rioni di Miglierina testimoniano la tradizione artigianale dei “Mastri Migliarinesi” che operarono con grande successo tra la metà del Settecento fino ai primi del 1900. I settori in cui maggiormente espressero la loro arte furono quelli del legno, gli armieri, i valenti stuccatori e i “babbari” (nella Chiesa di S. Lucia si può ammirare la pala d’altare maggiore “Fuga in Egitto”).

Cenni Storici

La storia di Miglierina, in mancanza di documenti attendibili, si perde lontana nella leggenda e affonda le sue radici nelle tradizioni. Probabilmente un primo insediamento agricolo si ebbe, in periodo bizantino, nelle campagne a Sud dell'attuale abitato urbano in contrada “Cusati”.

Lo stesso nome Miglerina o Migliarina (come riportato dai cinquecenteschi atti notarili) potrebbe aver voluto indicare la contrada Melina dove si trovava una migliore "rina" (sabbia) per costruire le prime forme abitative.

L'etimologia del nome, comunque, potrebbe derivare anche dal latino milium (pianta di miglio), milia (migliaia), miliarium (pietra miliare) o addirittura dal tema germanico muller (mugnaio) da cui la variante fonetica dialettale Muglierina ancora in uso. Da testimonianze documentali sicure, risulta che, originariamente, Miglierina fu casale di Tiriolo e come tale ne seguì le vicende feudali, passando dal dominio dei De Reggio a quello dei Ruffo, conti di Catanzaro che lo tennero fino al 1464. In epoca aragonese, nel 1481, Galeotto Carafa, duca di Nocera, acquistò dal Regio demanio la baronìa di Tiriolo e con essa i diritti di giurisdizione anche su Miglierina.

Successivamente, in pieno Viceregno spagnolo, la baronìa passò al conte Carlo Gigala-Doria. Durante il periodo francese (1806-1815), in seguito all'emanazione di un consistente numero di leggi e decreti che mutarono l'assetto amministrativo borbonico, Miglierina divenne Comune autonomo (decreto del 4 maggio 1811) e venne inserito nel circondario di Serrastretta.

In un secondo tempo fu trasferito nel circondario di Tiriolo (legge 1° maggio 1816 emanata dai Borbone). Dei terremoti verificatisi in Calabria, il paese ha riportato danni notevoli soprattutto durante quelli registrati nel 1783 e nel 1905.

 

Luoghi di interesse, itinerari naturalistici e ospitalità

Scopri le attrazioni, i luoghi di interesse sul territorio, gli eventi e le manifestazioni culturali. Cerca le strutture ricettive e di ristorazione in cui avrai ospitalità e servizi.

SCOPRI IL TERRITORIO

Scopri i luoghi di interesse sul territorio del comprensorio comunale, le attrattive sul turismo locale, l'arte, la storia, gli eventi socio-culturali e religiosi.

Visualizza

ITINERARI NATURALISTICI

Scegli l'itinerario desiderato tra quelli enogastronomici, storico-culturali, naturalistici, cicloturistici, trekking e escursionismo. Visualizza il percorso attraverso la mappa interattiva.

Visualizza

SERVIZI E OSPITALITA'

Cerca le strutture ricettive, la ristorazione e l'artigianato locale, oltre ai servizi legati alle iniziative, il tempo libero, la musica, il cinema e i luoghi di benessere.

Visualizza