Ruderi castello Normanno a Castiglione Marittimo - Marketing e Turismo Reventino

Ruderi castello Normanno a Castiglione Marittimo

Sorge su un'altura a 180 s.l.m., prospiciente il mar Tirreno, tra il torrente Noce e il fiume Griffo. Di origine normanna ma più volte rimaneggiato nei secoli, il possente edificio è stato ridotto in rovina dal sisma del Seicento; attualmente sono visibili il portale d'accesso con grande arco in pietra, un locale adibito a cisterna per l'approvvigionamento idrico, il campanile, i ruderi di tre torri e parte della cortina muraria esterna. L'antico accesso al maniero era costituito da un recinto collegato al borgo fortificato, i cui resti sono ancora visibili. Ampliato in epoca vicereale ad opera della famiglia d’Aquino, venne abbandonato a seguito del sisma del 1638. Era considerata una delle fortificazioni più importanti della Calabria.